Scrittura, meditazione, ascolto

Cosa hai fatto durante le vacanze? Niente!

Mi sono ripresa i miei spazi. Ho ritrovato: scrittura, meditazione, ascolto.

Non sei andata al mare? No.

Una media di 40 gradi negli ultimi 40 giorni.

Ecco com’è stata, in buona sostanza, questa strana estate.

Nessun viaggio, nessuna capitale europea, nessuna avventura.

Eppure tante cose piccole sono successe.

Ho conosciuto la mia nipotina Sara e mi ha strappato le lacrime dal cuore.

Ho visitato Essenza Lucano, per una strana coincidenza ed è stato stupore e meraviglia.

Ho rimesso piede in aeroporto, solo per andare a prendere mio fratello. E dall’emozione sono andata a fare pipì!

Ho fatto un viaggio in montagna, dopo tanti anni e mi sono ricordata di me quindicenne sola tra le montagne dell’altopiano di Asiago. Quando la vita era più facile.

Ho fatto un viaggio in compagnia, 8 persone e un cane.

Poi altre piccole, infinitesimali ma importanti, cose.

La scrittura.

Mio marito mi ha regalato un nuovo taccuino. Ne ho a decine e lui lo sa, ma forse ha capito prima di me quanto avessi bisogno di tornare a scrivere a mano. La sera del nostro anniversario di fidanzamento mi ha regalato “Il piccolo quaderno per scrivere Grandi EMOZIONI”. Come dire, a volte basta solo un piccolo incentivo!

La meditazione.

Ho iniziato a meditare da poco, non ho particolari tecniche o regole da seguire né da consigliare. So solo che se lo faccio con costanza mi sento meglio. Mi sento più presente, più viva. Sento i piedi ben radicati e le braccia tese verso il cielo. Mi sento albero e bambù. La mia cara amica Nadia, che medita da molto tempo, mi aveva parlato di un libretto edito Einaudi “Il silenzio è cosa viva” e me lo sono comprato prima di andare in montagna e lì tra le vette e le nuvole ho iniziato a leggerlo.

L’ascolto.

Durante le vacanze mi piace tantissimo ascoltare cose nuove, riempirmi di novità e una buona parte del tempo la dedico ai documentari. Ho scoperto, o meglio, ho ascoltato la mia passione per la cucina. Mi sono sempre descritta come una persona che non sa cucinare e non é vero. Mi piace portare a tavola cibi sani, saporiti, preparati da me. Mi piace assaggiare cibi nuovi e mi piace farlo in compagnia. E mi piacciono i documentari di cucina, il mio preferito è Chef’s Table. 7 stagioni in cui Chef di tutto il mondo raccontano la loro vita, successi e fallimenti, indecisioni e grandi ispirazioni. Una mezcla perfetta di: luoghi, culture, storie di vita, cibo e tavole apparecchiate.

Insomma, la strana estate 2021 è fatta di tante ore sul divano e momenti di ritrovamento grazie a queste tre azioni: scrittura, meditazione, ascolto.

Precedente

Prossimo

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.